Cos'è l'insufficienza lutealeNei giorni che intercorrono tra una mestruazione e l’altra, gli ormoni che si avvicendano tra una fase e l’altra generano una serie di eventi che dapprima determinano la maturazione dei follicoli (fase follicolare) fino all’ovulazione, e successivamente l’ispessimento dell’endometrio e la preparazione dell’utero all’annidamento dell’embrione (fase luteale).

Di queste due fasi, separate dall’evento dell’ovulazione, solo la prima comprende i  giorni fertili, all’interno dei quali un rapporto sessuale ha la possibilità di determinare la fecondazione e quindi il concepimento. Tuttavia, la seconda è altrettanto importante per l’instaurarsi di una gravidanza. Perchè?

Il perchè è presto detto: la fase luteale, dominata dal progesterone, è quella in cui un eventuale frutto del concepimento si annida nell’utero, stringe con esso intimi legami per il suo sostentamento, e inizia a proliferare e crescere. Affinchè questo accada, il progesterone deve essere prodotto dal corpo luteo in giusta quantità così che:

  • induca un ispessimento dell’endometrio ottimale ad accogliere l’embrione;
  • impedisca che l’endometrio si sfaldi, cosa che accade normalmente con la mestruazione, PRIMA che l’attecchimento abbia avuto termine.


 

Un corpo luteo che, per ragioni diverse, è di scarsa qualità e produce poco progesterone, determina quella che viene chiamata insufficienza luteale (o luteinica). Le conseguenze di un’insufficienza del genere possono essere due, o una fase luteale troppo corta (10 giorni o meno), o una fase luteale di durata approssivamente normale, ma con un endometrio che inizia a sfaldarsi presto e non ha le qualità per permettere l’annidamento ottimale dell’embrione.

In entrambi i casi, la conseguenza è che, anche se si sono avuti rapporti nei giorni fertili e il concepimento è avvenuto, la gravidanza non si instauri affatto e passi totalmente inosservata, come un normale ciclo mestruale. :(

Oppure può capitare che l’embrione “tenti” l’annidamento senza riuscire a completarlo in tempo, per cui la mestruazione lo rimuove del tutto. :( In questi casi è facile che, se si sta cercando la cicogna, la gravidanza venga rilevata attraverso un test o attraverso il dosaggio delle beta HCG fatti precocemente, e quindi si sia consapevoli dell’aborto che ne segue. :cry:  Ma se non si sta cercando di concepire, un ritardo di 10-15 giorni può essere scambiato per un evento occasionale, dovuto ai più svariati motivi… un pò di stress in più, o il cambio di stagione…

Nonostante tutto, non è detto che un’insufficienza luteale (se lieve, naturalmente) abbia necessariamente influenza sull’annidamento, e permetta ugualmente il fisiologico instaurarsi della gravidanza: questo è quello che è successo a me, che ho una fase luteale di circa 11 giorni e un ciclo complessivamente di 23-24 giorni, e quindi abbastanza al limite… eppure, la mia piccina non ha avuto problemi ad attaccarsi a me e rimanere bene attaccata :cool:

In definitiva, se monitorate i vostri giorni fertili con l’osservazione dei segnali naturali di fertilità, basteranno pochi cicli per rendervi conto della durata della vostra fase luteale, che generalmente è piuttosto costante per una stessa donna. Tuttavia, anche in caso di fase corta, solo dopo alcuni cicli di tentativi mirati di concepimento senza risultato si potrà ipotizzare la necessità di una supplementazione di progesterone, ovviamente sempre decisa dal ginecologo (anche se noi possiamo sempre chiedere, ovviamente :mrgreen: ).

In questo caso più che mai, infatti, è proibita ogni forma di fai da te: anche se non è difficile trovare la farmacia compiacente che ti vende il progesterone senza prescrizione medica, è bene ricordare che stiamo parlando di un ormone e non una vitamina o una caramella.

Una sostanza che può alterare il nostro fisiologico equilibrio ormonale e persino mettere a repentaglio i nostri giorni fertili, perchè preso al momento sbagliato ha l’effetto di bloccare l’ovulazione. :x

E sapete qual è un fattore che può rendere carente la nostra fase luteale? Il fumo! quindi… regolatevi di conseguenza.

 

Articolo interessante? Allora richiedi subito le risorse gratuite di I Giorni Fertili, per avere a tua disposizione tantissime altre informazioni utili. LI RICEVERAI NELLA TUA CASELLA EMAIL COMPLETAMENTE GRATIS! ;)

E non scordarti di cliccare su Mi Piace, Tweet o Google+ per condividere questo articolo sul tuo Social Network preferito :mrgreen: